parallax background

Linee guida per la tua Farmacia

Linee guida per il tuo Hotel di successo
25 Luglio 2016
Linee guida per il tuo Salone
Linee guida per il tuo Salone
26 Luglio 2016
icon-farmacia

Il nostro consiglio è quello di creare, attraverso i dettagli e i materiali, la scelta dei colori, la giusta disposizione in sequenza delle aree legate ai vari prodotti, un’atmosfera magica dove qualsiasi cliente, a prescindere dal suo status sociale, possa sentirsi a suo agio, in modo che l’ambiente non si riduca esclusivamente alla componente visiva, ma sia legato alla pluralità di sensazioni che vivere uno spazio, oltre che vederlo, riesce a trasmettere.


CONTATTACI

SPAZI ESPOSITIVI

Come già spiegato in precedenza, Agevolare l’individuazione di prodotti e settori merceologici soddisfa il consumatore, fa aumentare le vendite, creando le condizioni per ridurre i costi del personale poiché rende più autonomo il cliente. Il pubblico va messo in condizione di identificare velocemente e chiaramente prodotti e settori merceologici. Gli espositori devono mostrare un’adeguata offerta di prodotti e valorizzare l’assortimento; essi possono essere a sistema riconfigurabile o fisso.

Nel primo caso i piani sono praticamente invisibili e leggeri essendo realizzati in vetro acidato o in metallo microforato. Lo spazio tra due ripiani consecutivi è facilmente regolabile al centimetro. Sui ripiano si possono montare dei jolly che sono funzionali ad appendere accessori commerciali come ad esempio ganci per confezioni blisterate, occhiali, riviste,ecc. Se il titolare decide di cambiare gamma o posizione dei prodotti per necessità stagionali (ad es esposizione di medicinali per influenza d’inverno e creme solari d’estate) con dei semplici disinnesti si può riconfigurare tutto.

 
I settori mercelogici in batteria sui muri perimetrali conferiscono all’ambiente un senso di ordine e scandiscono lo spazio ma necessitano di alcuni elementi per poter differenziarsi l’uno dall’altro. Le soluzioni possono essere tante, dai diversi colori di fondale alla scansione tramite elementi verticali dotati di scritte prespaziate, fino alla realizzazione di elementi superiori, tutti uguali, come vele o timpani, con l’indicazione del settore. Nel sistema espositivo a parete fisso, di norma più pregiato, si sceglie di dare un buon risalto oltre che al prodotto anche all’arredo, nelle soluzioni precedenti più in secondo piano. Si tratta di espositori moderni e luminosi che forniscono alla clientela una idea di eleganza e innovazione, con piani in plexiglass ondulati retroilluminati o in alternativa in altri materiali con spessori maggiori, magari creando un contrasto di colori.

La parola d’ordine in questi casi è sempre: forte identificazione di settore. I sistemi espositivi per centrostanza, o in alternativa gondole espositive, sono sistemi bassi che non precludono la visuale del cliente e sono consigliati in quelle farmacie che non vogliano creare l’effetto da grande distribuzione, che se da un lato offre più metri lineari di esposizione, dall’altro necessita di un controllo visivo maggiore da parte del farmacista per evitare furti danneggiamenti o usi impropri dei prodotti.

SETTORE BELLEZZA

Prendendo come esempio una metratura media di un locale farmacia oggi in Italia, cioè 200 mq, la regola è di dedicare al pubblico il maggior spazio possibile, ovvero 3 /4 della superficie totale. La progettazione dovrà quindi riuscire a concentrare tutti gli spazi non commerciali (etico, laboratorio, ufficio, servizi) in 50 mq. Il resto, 150 mq, sarà per il pubblico. Di questi al settore bellezza deve venir dedicato il 30% , che si aggira sui 50 mq.

Gli arredi di questa zona strategica per la farmacia moderna sono un banco consiglio-vendita grande, attorno ai 2 m di larghezza e presidiato da uno o due operatori, con ampio display per la vendita d’impulso e all’interno cassetti o vani contenitori . Vicino a questo banco è consigliabile prevedere una zona make-up semi-appartata dotata di una poltrona, una lampada, un lavello e uno specchio, per le clienti che desiderino delle dimostrazioni puntuali in loco. Sullo sfondo o nelle adiacenze ci saranno dei moduli espositivi a parete a corredo del settore make-up e cosmesi, facilmente visibile dal cliente e altrettanto comodamente accessibile dalle addette.

TRATTAMENTI ESTETICI

Questo settore se presente comprende sempre uno spazio per trattamenti estetici viso. E’ una saletta vera e propria, chiudibile e ben areata, di almeno 4 mq per consentire alla cliente di sedersi e all’operatore di muoversi con facilità. Il banco a parete con lavello sarà lungo in rapporto ai trattamenti ed agli apparecchi che si vorranno utilizzare. Gli arredi da prevedere sono una poltrona comoda, con poggiatesta, braccioli e comandi elettrici e uno sgabello per l’operatrice. Se si decide di accorpare l’area per trattamenti estetici del corpo a quella per trattamenti estetici del viso sarà necessario un lettino in più, diversamente se l’esigenza è di operare in autonomia per essere comodi nei movimenti ci sarà bisogno di almeno 7 mq, con le stesse dotazioni previste per la zona viso.

AREA ETICO E BANCO VENDITA

L’area prescrizioni o area consiglio è il fulcro della farmacia, il punto di arrivo. Anche se non più così rilevante dal punto di vista dimensionale senza di essa non esisterebbe nemmeno la farmacia. Qui il cliente soddisfa il bisogno primario. Psicologicamente ci sono due tendenze altrettanto valide da seguire: la prima indica che dovrebbe essere la prima tappa posizionata all’inizio del percorso cosicchè dopo aver soddisfatto il bisogno il cliente sia libero di farsi tentare dai prodotti in libera vendita nell’area self-service. La seconda invece all’esatto opposto sostiene che sia meglio distarre il cliente prima che egli arrivi all’area prescrizioni poiché dopo aver pagato la sua attenzione non sarà più presente come prima ma ormai penserà solo al prossimo impegno della sua giornata.

Comunque la si pensi e la si disponga nel layout funzionale, l’area prescrizioni avrà bisogno di almeno 2 banchi cassa configurati nella medesima maniera con un piano a servizio del cliente, un piano più basso per il videoterminale del farmacista e vani a giorno o cassetti sulla parte inferiore. Tali banchi cassa dovranno individuare un’area non accessibile al pubblico attrezzata talvolta con una pedana, con la presenza sul retrocassa di espositori a parete a tutta altezza con la funzione di accogliere i cosiddetti “prodotti su consiglio” . L’area cassa è sempre collegata strettamente tramite varco allo spazio per le cassettiere.

CONTATTACI PER UNA
CONSULENZA GRATUITA

CONTATTACI

CASSETTIERE

La zona cassettiere è l’area dedicata a quell’arredo specialistico che in maniera così riconoscibile caratterizza le farmacie. Cassettiere con cassetti estensibili e su tutta parete con all’interno farmaci divisi per nome in ordine alfabetico richiedono ampio spazio di manovra frontalmente e necessitano di un collegamento con la zona cassa per i continui movimenti dei farmacisti in un senso e in quello inverso.

UFFICIO

L’ufficio è lo spazio a servizio del farmacista e dei collaboratori per svolgere le mansioni di contabilità, registro fatture, gestione prenotazione servizi, ecc. Deve essere illuminato e aerato naturalmente con una superficie finestrata pari ad almeno 1/8 della superficie di pavimento. Le dotazioni di arredo consigliate sono scrivanie e sedie oltre a cassettiere e armadi per riporre documenti e apparecchiature

LABORATORIO GALENICO

Il laboratorio galenico è quel luogo, non sempre presente, dove il farmacista prepara su ordinazione compresse, capsule, tisane o medicinali di vario genere. E’ un servizio in più rispetto alla semplice rivendita di farmaci delle grandi case farmaceutiche e come tale può costituire un elemento migliorativo nei confronti della concorrenza. Tale ambiente può essere separato, non separato ma isolato tramite una compartimentazione che ne impedisca l’attraversamento oppure integrato con il resto della farmacia. L’altezza media comunque deve essere di almeno 2,70 m, l’aerazione può essere sia naturale che artificiale tramite idoneo impianto di aerazione.

Le dotazioni di arredo minime contemplate sono un lavabo con rubinetteria a comando non manuale, un erogatore di sapone e un distributore di salviette monouso per la zona lavaggio, un tavolo e una sedia per la zona lavoro. Nel caso di lavorazioni che prevedano combustioni è necessaria la presenza di cappa di aspirazione di fumi e vapori. Tutte le superfici dell’ambiente devono essere rivestite con materiale lavabile.

MAGAZZINI E SMISTAMENTO

L’altezza media deve essere di almeno 2,40 m, l’aerazione può essere sia naturale che artificiale tramite idoneo impianto di aerazione. Pavimenti e pareti devono essere rivestite con materiale lavabile. Gli scaffali e gli arredi devono essere sollevati da terra per permettere una facile pulizia. Il magazzino deve essere inaccessibile al pubblico e deve essere dotato di arredi e attrezzature per deposito e conservazione dei medicinali, con spazi separati per la conservazione dei medicinali scaduti o imperfetti.

AREE DI SERVIZIO

L’altezza media di entrambi deve essere di almeno 2,40 m, l’aerazione può essere sia naturale che artificiale tramite idoneo impianto di aerazione. Pavimenti e pareti devono essere rivestite con materiale lavabile. Per gli spogliatoi è richiesta da normativa una superficie pari a 1 mq per ogni lavoratore presente contemporaneamente con un minimo di 3 mq. E’ammesso l’utilizzo dello spogliatoio qualora la superficie sia di almeno 3 mq. Quando siano presenti sino a tre lavoratori deve essere previsto almeno un servizio igienico con bagno e antibagno dotato di lavabo e di dimensioni sufficienti ad essere utilizzato anche come spogliatoio.

Quando invece i lavoratori sono più di tre e fino a dieci contemporaneamente è necessario prevedere due blocchi di servizi igienici distinti con relativo antibagno dotato di lavabo. I servizi igienici devono essere sempre dotati di antibagno qualora vi sia comunicazione con un locale in cui vi è permanenza di persone. Il lavabo deve essere dotato di rubinetteria con comando non manuale, erogatore di sapone, distributore di salviettine monouso con relativo contenitore per i rifiuti.

PREVENTIVO FACILE E GRATUITO

Contattaci per preventivare un’idea d’arredo in maniera precisa. I nostri tecnici sapranno esaminare le tue richieste proponendoti le soluzioni più adatte rispettando il tuo budget.

CONTATTACI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *